Gli AC/DC celebrano i 40 anni di Highway to Hell

AC/DC - Highway to Hell 40th Anniversary Trailer

Il 27 luglio 1979 usciva Highway to Hell, l’album che ha trasformato gli AC/DC in un pilastro dell’Hard Rock mondiale. A 40 anni di distanza la band invita i suoi fan a celebrare l’energia racchiusa in quel memorabile disco. Dopo due anni di silenzio sui social – il loro ultimo post su Facebook risale al 18 novembre 2017, giorno in cui annunciavano la scomparsa di Malcom Young – la band ha postato l’iconica copertina di Highway to Hell, che ritrae il bassista Cliff Williams, il batterista Phil Rudd, il cantante Bon Scott, il chitarrista Malcom Young e suo fratello Angus con indosso un cappellino con un paio di corna e la caratteristica uniforme scolastica che ancora oggi indossa sul palco. L’invito è quello di celebrare l’album “all month long” (tutto il mese di luglio).

Highway to Hell è stato il disco che ha consacrato la band australiana nell’olimpo del Rock, entrando per la prima volta nella Top 20 americana. I riff di Angus e la gran voce di Bon Scott hanno attirato folle di fan ai loro concerti, che sulle note di Touch too much e If you want blood (you’ve got it) hanno letteralmente perso la testa.

“Questi tizi ci davano dentro” dirà di loro Keith Richards, e il loro incredibile talento avrebbe potuto raggiungere vette ancora più alte se il 19 febbraio 1980 un tragico incidente non avesse rubato alla band la loro voce. Dopo una notte a base di alcol Bon Scott fu ritrovato morto nell’auto di un amico. Il suo successore, Brian Johnson, riuscì nell’impresa impossibile, quella di sostituire un grande leader e diventare la nuova voce elettrica della band. La stessa che sentiremo nel nuovo tour che nel 2020 porterà gli AC/DC in giro per il mondo.

Napier Academy

Formazione in Marketing per l’Entertainment

Napier SRL Via Giovanni Cantoni,7 20144 Milano | P.IVA / CF 06280250488 | Cap. Soc. € 70.000 i.v. Tel 02 49764139 | Whatsapp 391 7791533